Si tratta di una it-bag concettuale. Sì, perché parte dall’idea di “shapes made by chance”, di forme che si modellano in base all’utilizzo che se ne fa, ma anche un po’ per caso. La linea Bao Bao di Issey Miyake mette insieme struttura e flessibilità. Questo perché ogni borsa è fatta di tasselli triangolari che si relazionano tra di loro grazie al tessuto mesh (a rete) sottostante. Non vi ricorda forse una versione minimalista e indossabile del cubo di Rubik?