Si chiama “strobing” perché vuole richiamare l’idea delle luci stroboscopiche ed è la nuova tecnica beauty che mira a mettere in risalto i lati migliori del nostro volto. Come? Attraverso un sapiente uso di illuminante effetto bagnato su zigomi, punta del naso, arco di Cupido, arcata sopraccigliare e mento. Definire è la parola d’ordine, ma il risultato è più semplice da ottenere rispetto al “vecchio” contouring. I prodotti must? Primer per uniformare la pelle, fondotinta dal finish glossy, illuminante in crema e in polvere per fissare il tutto.